Causa elevato numero di ordini il servizio clienti è disponibile solo via email e le spedizioni potrebbero subire un lieve ritardo. Ci scusiamo per il disagio.
media
15 March 2022

Cambio di stagione: principali disturbi e come affrontarlo al meglio

A causa dei cambi di stagione il corpo umano attraversa diversi cambiamenti che possono coinvolgere non soltanto la sfera fisica ma anche a quella psichica dell’uomo.

Meno energia fisica e mentale

Capita spesso che il cambio di stagione causi un calo di forze e porti ad avvertire meno energia per fronteggiare tutte le mansioni quotidiane. Uno stile di vita sano può sicuramente arginare tale evento, apportando i principi utili per affrontare questo periodo. È fondamentale, quindi, garantire alla mente e al corpo un riposo di qualità, riposando almeno 7-8 ore per notte e tenendo alla larga gli stress di ogni tipo (lavorativo, familiare, sociale).

La caduta dei capelli

Il cambio di stagione può portare anche alla caduta di capelli temporanea, che interessa sia donne che uomini, generalmente a causa del cambiamento delle ore di luce: l’organismo umano ha un meccanismo nel quale opera la melatonina, l'ormone regolatore del ciclo luce-buio, che porta alla caduta dei capelli quando la sua produzione viene alterata, per l’appunto, dal cambiamento nel rapporto ore di luce / ore di buio.

In questi casi è bene ricorrere alle diverse buone abitudini che sono relative alla salute generale del capello, quali non fare troppi shampoo per settimana e limitare l’ausilio di strumenti caldi per trattare i capelli (piastre, arricciacapelli).

Il sonno disturbato

Sempre a causa del cambiamento di ore di luce, e della produzione di melatonina, potrebbe alterarsi anche il sonno, in quanto si tratta dell’ormone regolatore del sonno. Tali disturbi del sonno vanno a influenzare negativamente quei processi che causano una mancanza di energia e che si sommano agli aspetti di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti.

In questi casi, è possibile rifarsi agli integratori alimentari, come quelli a base di:

  • Melatonina: aiuta a ridurre il tempo necessario ad addormentarsi
  • Estratto di papavero e di melissa: porta alla diminuzione dei risvegli notturni.
  • Estratto di passiflora: corrobora la qualità del sonno.

Abbassamento delle difese immunitarie

Il cambio repentino può andare a ridurre anche l’efficienza del sistema immunitario. A esso possono sommarsi stress e fattori ambientali, come gli sbalzi di temperatura, che indeboliscono le difese immunitarie.

Per tenere in forze il sistema immunitario, è indispensabile curare la salute del proprio intestino, magari con un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi che favoriscono l'equilibrio della flora intestinale, meglio ancora se arricchito con vitamine. La vitamina D, su tutte, è fondamentale in quanto contribuisce al normale assorbimento del calcio e del fosforo, mentre la vitamina B6 e l'acido folico contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

0 Commenti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono evidenziati.*

Ho letto ed accetto la Privacy e Cookie