+39 334 228 44 44

Dal lunedì al venerdì h 9:00 - 16:00

+39 334 228 44 44

Dal lunedì al venerdì h 9:00 - 16:00

media
17 novembre 2020

Propoli: curiosità e benefici

Propoli: curiosità e benefici

La propoli viene prodotta dalle api ed è costituita per buona parte da sostanze resinose da esse raccolte sulle piante per poi unirle con saliva e cera.

Viene poi utilizzata negli alveari come elemento base per la costruzione, ma anche come sostanza antisettica per proteggersi dai batteri, soprattutto nelle celle dove l’ape regina pone le uova.

È ricca di proprietà organolettiche che cambiano in base al periodo in cui viene raccolta, al tipo di vegetazione e di resina, così come variano il suo odore e il suo sapore, molto aromatici, in base alle sostanze resinose presenti al suo interno.

È composta da diversi elementi, tra i più importanti i flavonoidi che donano preziose proprietà antimicrobiche.

Una panacea per l’essere umano

La propoli è ritenuta uno dei più potenti antibatterici naturali, grazie alle sue caratteristiche batteriostatiche e battericide: contrasta i germi e può essere efficace anche contro diversi ceppi di virus, tra cui alcuni virus influenzali, rhinovirus e il virus dell’herpes simplex.

Le sue proprietà sono utili per stimolare il sistema immunitario ed è un buon supporto per il corpo contro l’attacco di agenti patogeni.

Svolge anche un’azione antimicotica contro diversi funghi che possono attaccare lo strato superficiale della cute, e può essere benefica anche contro la Candida.

I flavonoidi in essa presenti, inoltre, rinforzano le pareti capillari,  prevenendo la permeabilità e la fragilità capillare.

In ultimo, è una sostanza sicura durante la gravidanza e lungo tutta la durata dell’allattamento, ma prima è sempre bene consultare il medico prima di assumerla.

Curiosità

Con importanti differenze tra le differenti aree geografiche, la pròpoli contiene sostanze diverse, in quantità diverse, a seconda di dove è prodotta: flavonoidi, fenilpropanoidi, terpeni, stilbene, lignani, cumarine.

C'è la pròpoli brasiliana, verde, quella rossa iraniana o cinese e quella nera. Ogni specie di api, in diverse regioni del globo, produce un diverso tipo di pròpoli, ognuno con una particolare concentrazione di sostanze specifiche.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Prodotti correlati
0 Commenti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono evidenziati.*

Ho letto ed accetto la Privacy e Cookie