CORYFIN SEDATIVO FLUIDIF SCIR

€ 5,64 € 8,80
  • Disponibilità: Disponibile
  • Brand: SIT
  • Codice prodotto: 010519078
  • Punti fedeltà: 11
  • ATTENZIONE:
    In caso di esaurimento scorte, l'ordine potrebbe subire un ritardo sui normali tempi di evasione.

Denominazione

CORYFIN SEDATIVO FLUIDIFICANTE 20 MG/G + 1 MG/G SCIROPPO

Quali sono i principi attivi di Coryfin Sedativo Fluidif Scir ?

1 g di sciroppo contiene: 20 mg di potassio solfoguaiacolato e 1 mg di destrometorfano bromidrato. Eccipienti con effetti noti: saccarosio, etanolo, metile paraidrossibenzoato sodico, propile paraidrossibenzoato sodico. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Eccipienti

Saccarosio, etanolo, sodio cloruro, metile paraidrossibenzoato sodico, glicirrizinato monoammonico, aroma menta, propile paraidrossibenzoato sodico, acqua depurata.

Quali sono le controindicazioni di Coryfin Sedativo Fluidif Scir ?

Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Il prodotto non è consigliabile ai pazienti asmatici.

Qual è la posologia di Coryfin Sedativo Fluidif Scir ?

Posologia Adulti 2 misurini da 10 ml pari a circa 2 cucchiai da tavola (20 ml circa) 1 – 3 volte al giorno, lontano dai pasti. Popolazione pediatrica Metà dose 1 – 3 volte al giorno, lontano dai pasti.

Come si conserva Coryfin Sedativo Fluidif Scir ?

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

Quali sono le avvertenze di Coryfin Sedativo Fluidif Scir ?

Nei bambini al di sotto dei due anni il prodotto deve essere somministrato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico. Nei casi di ipertensione, di insufficienza cardiaca, di tireotossicosi si raccomanda di usare il prodotto solo su consiglio del medico. CORYFIN SEDATIVO FLUIDIFICANTE contiene:
• saccarosio
: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio–galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Questo medicinale contiene 6,8 g di saccarosio per dose (2 misurini = 20 ml). Da tenere in considerazione in persone affette da diabete mellito.
etanolo: Questo medicinale contiene 6,25 vol % etanolo (alcool), ad es. fino a 1,13 g per dose, equivalenti a 28,3 ml di birra, 11,8 ml di vino per dose (2 misurini = 20 ml). Può essere dannoso per gli alcolisti. Da tenere in considerazione nelle donne in gravidanza o in allattamento, nei bambini e nei gruppi ad alto rischio come le persone affette da patologie epatiche o epilessia. La quantità di alcool in questo medicinale può modificare gli effetti di altri medicinali. La quantità di alcool in questo medicinale può compromettere la sua capacità di guidare veicoli e di usare macchinari.
metile paraidrossibenzoato sodico, propile paraidrossibenzoato sodico: possono causare reazioni allergiche (anche ritardate).

Quali sono le iterazioni di Coryfin Sedativo Fluidif Scir ?

Non somministrare durante o nelle due settimane successive a terapia con antidepressivi. È sconsigliabile durante la terapia l’abuso di alcool.

Quali sono i possibili effetti indesiderati di Coryfin Sedativo Fluidif Scir ?

Durante la terapia possono verificarsi sonnolenza, vertigini e disturbi gastroenterici (nausea, vomito). Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

Sovradosaggio

Non sono noti casi di intossicazione acuta negli adulti anche con dosi 100 volte superiori alla dose normale, consigliata per gli adulti. In caso di sovradosaggio l’antidoto consigliato è il naloxone per via endovenosa.

Si può utilizzare Coryfin Sedativo Fluidif Scir in Gravidanza ?

Nelle donne in stato di gravidanza e durante l’allattamento il preparato deve essere somministrato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.