Causa elevato numero di ordini il servizio clienti è disponibile solo via email e le spedizioni potrebbero subire un lieve ritardo. Ci scusiamo per il disagio.
media
15 June 2021

Cosa è meglio mangiare in estate e perché?

In estate, specialmente quando trascorriamo molto tempo in spiaggia, può succedere di non curarsi troppo di ciò che si mangia. L’alimentazione è invece il primo modo per soffrire meno il caldo e per aiutare la cute ad abbronzarsi al meglio.

Quali alimenti?

Volendo, da subito, indicare quali sono i cibi migliori per questo periodo dell’anno, sicuramente c’è bisogno di un buon apporto di verdure crude o cotte (carote, cetrioli, pomodori, sedano, insalate, fagiolini), e di preferire come fonti proteiche pollo, merluzzo, tonno in scatola, uova sode e formaggio (feta, mozzarella, parmigiano).

Le spezie e i condimenti possono aiutarci se scelte con raziocinio: basilico, origano e, ovviamente, olio di oliva extravergine che, a crudo e senza eccessi, fa molto bene.

Si può quindi già articolare una dieta con questi alimenti che garantirà il giusto apporto di vitamine, sali minerali e antiossidanti, fondamentali per le calde giornate.

La salute dell’intestino

In estate è fondamentale anche curare la salute del proprio intestino, noto come il nostro secondo cervello. Lo yogurt è benefico per sostenere la salute della flora intestinale ed è ancor più benefico se mescolato con pezzi di frutta fresca, semi e cereali integrali, questi ultimi essenziali grazie all’impatto positivo che hanno sul metabolismo, in quanto più digeribili e ad assorbimento lento. Col caldo, la fibra proveniente dai cereali integrali è benefica anche per evitare stati di debolezza, ed è utile nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Di quante porzioni di frutta e verdura abbiamo bisogno?

Fragole, ciliegie, pesche, albicocche, prugne, uva: la frutta è una fonte essenziale di vitamine, acqua e sali minerali, fondamentali se si suda molto e quella secca è un’ottima alternativa se si è in giro e non si ha il modo di mantenerla al fresco, dato che apporta proteine e comoda da mangiare in spiaggia.

In merito alle quantità di frutta e verdura da assumere, è sempre meglio rivolgersi al proprio nutrizionista e definire la quantità che più si addice al proprio metabolismo e al proprio stile di vita.

Sicuramente, essendo fonti indispensabili di sali minerali, possiamo tranquillamente dire che:

  • La verdura, può essere assunta a pranzo e a cena, ancor meglio se prima delle portate principali, in quanto aiuta a raggiungere prima il senso di sazietà.
  • La frutta, in estate meglio se non troppo zuccherina, andrebbe assunta a colazione, durante gli spuntini di mattina e pomeriggio e alla sera, in quest’ultimo caso è preferibile che non sia acida (come nel caso degli agrumi).

Quali cibi è bene evitare o limitare

È importante evitare preparazioni troppo salate e, in generale, non esagerare con le porzioni. Sicuramente è benefico:

  • moderare le spezie, come curry, pepe e peperoncino, che possono innalzare la temperatura corporea.
  • Evitare o limitare caffeina e teina che incrementano la sudorazione agendo sul sistema nervoso centrale.
  • Evitare l’alcol, noto vasodilatatore.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

 

0 Commenti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono evidenziati.*

Ho letto ed accetto la Privacy e Cookie