+39 334 228 44 44

Dal lunedì al venerdì h 9:00 - 16:00

+39 334 228 44 44

Dal lunedì al venerdì h 9:00 - 16:00

media
20 May 2022

I miti da sfatare sulle protezioni solari

Con l’estate che si avvicina in tanti pensiamo a quelle intense giornate di sole che verranno, da sfruttare al meglio per ottenere una bella abbronzatura da sfoggiare nelle calde serate estive.

Molti, però, non vedono la protezione solare come indispensabile per raggiungere quest’obiettivo, a causa di alcuni miti che vi aleggiano sopra e che sono da sfatare.

Vediamo insieme quali sono nei prossimi paragrafi.

“Il prodotto solare non fa abbronzare”

Sono in tanti a pensare che una corretta applicazione della crema solare allunghi semplicemente la formazione della tintarella. In realtà utilizzare le giuste creme è indispensabile in quanto aiutano a ottenere un colorito più uniforme e a farlo durare molto più tempo. Chi ha poco tempo da passare al sole, per esempio, spesso evita l’applicazione della crema per questa falsa credenza e ottiene, al contrario di una abbronzatura sana, solamente una scottatura che, oltre a essere dannosa per la pelle e la salute in genere, va via rapidamente e in modo disomogeneo, lasciando spesso macchie cutanee.

“Se ho la pelle scura la crema non serve”

Un prodotto solare è importante sempre e comunque.

È sicuramente meglio, per chi ha una pelle scura e vuole ottenere un’abbronzatura perfetta, applicare una protezione solare scelta in base al proprio fototipo (che può andare da 1 a 6). Quest’ultimo è l’insieme delle caratteristiche di occhi, capelli e incarnato che, in chi ha una carnagione scura, è di livello 5-6.

In questi casi può essere sufficiente anche una protezione solare bassa, o un prodotto abbronzante dotato di filtri solari, che è comunque indispensabile per la salute della pelle, soprattutto se non ci si può riparare all’ombra ore centrali della giornata.

Per quel che riguarda la pelle già abbronzata è possibile esporsi al sole senza protezione solo se lo si fa per brevi periodi di tempo e sempre evitando le ore in cui il sole è troppo forte.

“Se metto la protezione, non bisogna curare la pelle”

All’applicazione della protezione va sempre affiancata una quotidiana cura della pelle.

Nello specifico, in estate, i prodotti doposole sono utilissimi per donare all’abbronzatura un aspetto salutare, in quanto idratano e nutrono in profondità la pelle.

Altro mito da sfatare, è che l’esfoliazione della pelle sia nemica dell’abbronzatura. Gli scrub non solo non tolgono l’abbronzatura, ma sono efficaci per rimuovere lo strato di cellule morte sulla pelle, corroborando il rinnovo cellulare, oltre a levigare e apportare morbidezza, aiutando a uniformare l’incarnato. In sostanza, esfoliare è utile per mantenere il colore più a lungo perché la pelle si desquama di meno.

In generale, è la pulizia della pelle che non può mancare anche quando si applica il gusto solare, dato che una cute priva di impurità si abbronza meglio: in tal modo si riduce il rischio di formazione delle antiestetiche macchie scure.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

0 Commenti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono evidenziati.*

Ho letto ed accetto la Privacy e Cookie